Se ti piace quello che vedi, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!
chitarra behringer

Behringer

uli behringerLa Behringer è una casa produttrice di dispositivi audio e strumenti musicali. Il nome deriva dal suo giovane fondatore: Uli Behringer (qui a destra), un verio genietto della musica che già a quattro anni di età prendeva lezioni di piano. Il suo maestro, sorpreso dalla capacità di Uli di riconoscere le note, lo soprannominò “Orecchio”. Da notare che il simbolo della Behringer è proprio un orecchio stilizzato.
Appassionato anche di elettronica, Uli fin da giovanissimo riparava apparecchi elettronici nella sua camera a Baden, in Svizzera, e a sedici anni aveva già costruito il suo primo sintetizzatore elettronico. All’università iniziò a studiare per diventare ingegnere del suono. La cronica mancanza di attrezzature elettroniche lo spinse a costruire in proprio gli strumenti di cui necessitava e la bontà dei prodotti realizzati fece sì che immediatamente arrivarono le richieste dei suoi compagni che avevano gli stessi problemi di equipaggiamento e avevano bisogno di strumenti elettronici all’altezza.
Inizialmente Uli si limitava alla costruzione di noise suppressor e compressori, ma ben presto allargò il range di prodotti anche ad amplificatori, casse, mixer, microfoni… Dalla realizzazione artigianale a quella industriale il passo fu breve.
Nei primi tempi la produzione era localizzata in Germania, a Willich, mentre i componenti erano importati dalla Cina. Per abbassare ulteriormente i costi, nel 1990 venne spostata in Cina e sub-appaltata a dei produttori locali, ma con fortune alterne. Per risolvere i problemi legati alla distanza e per avere un maggior controllo sulla produzione, nel 1997 venne definitivamente delocalizzata ad Hong Kong.
Durante gli anni 2000, l’azienda ricevette diversi riconoscimenti per i suoi prodotti, a dimostrazione del fatto che i bassi prezzi non fossero a discapito della qualità.

Le chitarre Behringer non sono propriamente il prodotto di punta dell’azienda. Si tratta per lo più di modelli entry-level, chitarre basate su imitazioni di Fender Squier di cui riproducono le principali caratteristiche: manico in acero a 22 tasti, tre pickup single-coil (con il pickup al ponte leggermente storto per migliorare i toni bassi), ponte tremolo vintage e selettore a cinque vie.
La particolarità delle chitarre Behringer è la possibilità di collegarle, tramite interfaccia USB, ai computer, usandoli come amplificatori tramite appositi software. Ovviamente è possibile utilizzarle anche con amplificatori tradizionali.

Sempre di casa Behringer è possibile trovare i cosiddetti “starter pack”, ossia dei pacchetti che includono chitarra, amplificatore, cavi, custodia morbida e plettri, molto utile per i neofiti grazie anche al prezzo contenuto (per esempio ricordiamo il pacchetto El Toro).

Tra gli endorser Behringer possiamo ricordare John Fitzgerald McGill, Lou Musa, Juan Alderete e Bruce Rickerd.



Cerca le Offerte


    Advanced

    Search title & description



Da Vedere!

    tommy organ con behringer