Se ti piace quello che vedi, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!
chitarra gibson

Gibson

orville gibsonLe origini del marchio Gibson risalgono addirittura all’anno 1894, prima data in cui si hanno prove documentate della creazione di uno strumento musicale da parte di un certo Orville Gibson (qui a destra), un impiegato di Kalamazoo, Michigan.
La società venne costituita in realtà nel 1902 come Gibson Mandolin-Guitar Mfg. Co, e ovviamente all’epoca si occupava principalmente di costruire mandolini.
La cura che Orville aveva per gli strumenti attirò l’attenzione di alcuni investitori locali che acquistarono per 2.500 dollari i diritti dell’azienda, Orville comunque rimase come consulente per alcuni mesi, prima di vendere le proprie quote lasciando l’azienda.
Nel 1919 Lloyd Loar, tecnico acustico e esperto suonatore di mandolini, si unì alla Gibson per portare avanti le idee originali di Orville. Dal suo lavoro ebbero origine, nel 1922, due strumenti innovativi per l’epoca: il mandolino F-5 e la chitarra L-5, primi strumenti a tasti ad avere le classiche buche ad “F”.
Grazie a queste innovazioni la chitarra iniziò a rubare il posto al banjo all’interno delle orchestre (grazie anche a musicisti come Eddie Lang).
Un anno dopo, Thaddeus McHugh, un falegname che aveva suonato all’epoca con Orville Gibson, inventò e brevettò due accorgimenti che sono alla base anche delle chitarre moderne: il truss rod e il ponte regolabile in altezza. Semplici come concetti ma rivoluzionari come applicazione.
Nel 1935 la Gibson introdusse la EH-150, la prima chitarra elettrica made by Gibson. Un anno più tardi comparve a catalogo la ES-150 (ES sta per Electric Spanish), una chitarra elettrica a cassa vuota dotata di pickup magnetici. La chitarra veniva venduta con amplificatore al prezzo di 150 $.
Charlie Christian, un musicista dell’Oklahoma, provò la chitarra con la sua band (i Benny Goodman Sextet) e trasformò lo stile chitarristico in quello che noi oggi tutti conosciamo, rendendo la chitarra lo strumento “principe” all’interno dell’orchestra.

gibson ES-175Nel 1944 la Chicago Musical Instrument Co. (CMI), una delle maggiori compagnie di vendita all’ingrosso di strumenti musicali, acquistò la Gibson.
Nel 1949 fu lanciata la famosa la ES-175, che ancora oggi è in produzione.
Negli anni successivi la Gibson aumentò le proprie vendite in maniera esponenziale, presentando innovazioni quali il pickup a doppia bobina (humbucker), il pickup P-90, il ponte Tune-o-Matic e l’attacca-corde a barra fissa e introducendo modelli come la ES-335, Flying V, Explorer, SG, Firebird e soprattutto Les Paul.

Les Paul, al secolo Lester William Polfuss, era un musicista blues e jazz nonché inventore e costruttore di chitarre. Nel 1941 ideò e costruì (nei laboratori Epiphone) la sua prima chitarra elettrica solid-body dotata di due pickup, che chiamò “The Log” (il Tronco). La chitarra non piacque ai manager della CMI che tuttavia nel 1950 lo richiamarono e due anni più tardi lanciarono il modello “Les Paul”, una chitarra dal suono caldo (il corpo era in mogano) e due pickup a bobina singola., con un ponte a trapezio inventato da Les Paul.
Dopo qualche anno il ponte fu sostituito dal Tune-o-Matic e i pickup da humbuckers progettati da Seth Lover (i famosi Patent Applied For, i PAF). La Les Paul fu la risposta Gibson alla Telecaster prodotta da Fender.
Nel 1957 la CMI acquisì la Epiphone, uno dei suoi maggiori rivali degli anni’30, e un anno dopo lanciò la linea di chitarre Epiphone.

gibson les paulDopo il successo degli anni ‘60, con la vendita del famoso modello SG (Solid Guitar), nel 1969 Gibson e CMI vennero acquisite da ECL, un’azienda ecuadoriana.
Nel 1974 venne aperto lo stabilimento di Nashville e nel 1986 Henry Juszkiewicz, David Berryman e Gary A. Zebrowski salvano la Gibson acquistandola dal precedente proprietario, che stava navigando in brutte acque dal punto di vista finanziario. Infatti il sound prevalente all’epoca (pervaso da suoni prodotti con sintetizzatori) mal si coniugava con il doppio pickup, a vantaggio invece del suono Fenderiano a bobina singola. Gli anni ’90 vedono il riemergere di Gibson che allarga la sua presenza anche tramite acquisizioni di altre aziende (Slingerland Drums, Baldwin Piano & Organ company).

Le chitarre Gibson hanno sicuramente fatto la storia della musica, insieme alla Fender. Tra i chitarristi più famosi che hanno suonato le sue corde possiamo ricordare Jimmy Page, Angus Young, Slash, John Lennon, Tony Iommi, Bob Marley, Neil Young e molti altri.



Cerca le Offerte


    Advanced

    Search title & description



Da Vedere!

    slash con gibson

    gibson Sunburst Les Paul kiss

    gibson slash lp

    dave grohl con gibson

    angus con gibson