Se ti piace quello che vedi, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!
chitarra hamer

Hamer

varie chitarre hamerL’origine del marchio Hamer risale al 1970 quando il bassista Jol Dantzig incontrò a Chicago il chitarrista Paul Hamer. L’amicizia tra i due musicisti portò all’apertura del Northern Prairie Music, un negozio in cui venivano acquistati vecchi strumenti musicali a basso prezzo (per lo più chitarre e banjo) per essere in seguito riparati e rivenduti.
Il primo vero strumento a marchio Hamer arrivò di lì a poco: fu un basso stile Gibson Flying V, senza numero seriale, con pickup Gibson EB-3 e Hofner. Pur venendo suonato da Dantzig in diverse occasioni, non fu mai prodotto in serie.
La prima chitarra fu invece una copia della Gibson Explorer, dotata di pickup Gibson PAF e top in acero fiammato, simile alla Les Paul; divenne la chitarra “Standard” Hamer con numero seriale 0000. Lo strumento era dotato di body e manico in mogano, ponte regolabile e segna-tasti a pallini. Al fine di migliorare il bilanciamento dei pickup ponte/manico, per meglio soddisfare le esigenze dei chitarristi che cominciavano a suonare in ampi spazi, Hamer diminuì inizialmente la potenza del magnete al manico per poi arrivare a installare PAF Dimarzio (re-brandizzati come Hamer), al posto dei Gibson.

paletta hamerNel 1975 iniziarono ad arrivare ordini da band quali Jethro Trull, Bad Company, Wishbone Ash e Cheap Trick. Successivamente, grazie a Frank Untermyer, Hamer iniziò ad aprirsi al mercato internazionale e decise di trasferirsi in Illinois, in uno stabilimento più grande.
Nel 1987 Paul Hamer lasciò l’azienda, che fu acquistata un anno dopo da Kaman Music, proprietaria di marchi quali Ovation e Takamine. Nel 1993 anche Dantzig abbandonò per dedicarsi ad un diverso business.
Dopo qualche anno l’azienda venne trasferita nuovamente, questa volta in Connecticut, e fu deciso di focalizzare la produzione su strumenti di fascia alta destinati a chitarristi molto esigenti. Tra i manager rientrò Dantzig nel ruolo di responsabile tecnico.
Nel 2007 la Kaman fu acquistata da Fender, assieme al marchio Hamer. Dal 2011 le chitarre Hamer sono prodotte solo su ordinazione.

hamer lyleOggi Hamer offre strumenti divisi in due fasce diverse: XT (prodotta in Asia) e USA. Le serie più famose sono sicuramente Vector, Standard, Korina, Monaco, Studio e Special.
Le caratteristiche principali dei modelli sono: body in mogano (in ontano per la Vector), manico sempre in mogano o acero e tastiera in palissandro. I ponti possono essere i classici Tune-o-Matic con stopbar, i Wilkinson tremolo o altri modelli più particolari (come l’Hamer Sustain Block).
La coppia di pickup è formata, sui modelli economici, da prodotti Duncan Designed o Hamer (es. Hamer P-90). Sui modelli USA o comunque di fascia alta troviamo magneti Seymour Duncan, come ad esempio i modelli 59, Custom o Custom D single, un single coil simile al P-90 ma con più bassi, che viene solitamente collegato in serie col suo gemello al ponte/manico.
In generale gli strumenti Hamer possono considerarsi produzioni di qualità, dal design vintage e adatti a chitarristi professionisti.
Tra gli endorser Hamer ricordiamo K.K. Downing, Glenn Tipton, Gustaf Hielm, Craig Ross e Brad Whitford.



Cerca le Offerte


    Advanced

    Search title & description



Da Vedere!

    Dumont dei No Doubt con hamer

    Glenn Tipton con Hamer

    hamer elite

    justin millar con hamer