Se ti piace quello che vedi, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!
chitarra rickenbacker

Rickenbacker

chitarra-RickenbackerL’origine della Rickenbacker risale al 1931, quando fu fondata la Ro-Pat-In Corporation (ElectRo-Patent-Instruments) da parte di Adolph Rickenbacker e George Beauchamp. Beauchamp era noto per aver sperimentato, negli anni ’20, l’implementazione di un pickup elettromagnetico in un corpo di legno dotato di manico.
La creazione della Ro-Pat-In Corporation derivava proprio da tali esperimenti, in quanto i fondatori si occuparono principalmente di produrre e vendere chitarre amplificate elettricamente. Nel 1932 la compagnia iniziò la vendita della chitarra hawaiana A-25, seguita da un modello elettrico di spagnola nell’estate dello stesso anno.
Nel 1933 l’azienda cambiò nome in Electro String Instrument Corporation e un anno dopo venne aggiunto il nome di Rickenbacker, in onore del fondatore. Poco dopo venne lanciato il modello B della chitarra elettrica spagnola, considerato il primo esempio di chitarra elettrica solid-body.
Negli anni ’50 la nascita del rock and roll spinse la compagnia a concentrare la produzione su modelli di chitarre “standard”, sia acustiche che elettriche. Un’importante innovazione fu la costruzione “neck trough body”, introdotta per la prima volta da Rickenbacker nel 1956, che prevede l’estensione lungo l’intero body del blocco di legno usato per costruire il manico. Questa caratteristica consente un accesso più facile ai tasti finali della tastiera e fornisce maggior sostegno allo strumento.

paletta RickenbackerNel 1958 fu introdotta la serie Capri, il cui modello 325 venne acquistato da John Lennon nel 1960 e utilizzato nel 1964 all’esordio nel Ted Sullivan show.
Nel 1970 Rickenbacker introdusse a catalogo chitarre con manico rimovibile e riprogettò i pickup (sia singoli che doppi), ottenendo diversi successi anche con i modelli di basso (grazie soprattutto a Paul McCartney che utilizzava spesso un basso 4001S Rickenbacker).

Dopo un calo delle vendite, negli anni ’80 il marchio Rickenbacker tornò a spopolare, e ancora oggi risulta essere molto ricercato.

Nel catalogo Rickenbacker compaiono attualmente diverse chitarre elettriche semiacustiche, solid-body e semi-hollow, tutte dotate di pickup progettati in proprio.
La serie 3xx include nove modelli di chitarra semi-acustica, dotati di body in acero o in noce (380 Laguna), tastiera in palissandro e manico sempre in acero. I tasti sono 24 su ogni chitarra e i pickup possono essere o piezo-elettrici o humbucker hi-gain costruiti in cobalto e samario, con ponte fisso.
La serie 6xx comprende invece chitarre solid-body con corpo in acero o noce, manico thru-body in acero e tastiera in palissandro a 21 o 24 tasti. I pickup, oltre a quelli presenti sulla serie 3xx, possono essere single-coil vintage toaster top o vintage reissue (che suonano più forti degli originali anni ’60 pur avendo una leggera perdita di dinamica). Il ponte è fisso con sei sellette.
Le chitarre semi-hollow presentano body in acero o ontano, manico in acero (avvitato) e tastiera in palissandro a 21 tasti. I pickup sono vintage reissue e vintage single coil toaster top, mentre il ponte può essere a sei sellette o vibrato Accent, in parte simile al vibrato Bigsby.

Tra gli endorser Rickenbacker possiamo elencare, oltre a quelli già citati, Joe Satriani, Jimmy Page, Bryan Adams, Susanna Lee Hoffs e Mick Jagger.


Rickenbacker 620
Rickenbacker 620
€ 1,198.16

Cerca le Offerte


    Advanced

    Search title & description



Da Vedere!

    the edge con rickenbacker

    paul mccartney con basso rickenbacker

    brian adams con rickenbacker

    susanna hoffs con chitarra rickenbacker

    lemmy kilmister con rickenbacker