Se ti piace quello che vedi, puoi segnalarlo ai tuoi amici sui Social Network!


Eric Clapton

clapton-is-godNegli anni ’60, uno dei più diffusi graffiti che si potevano vedere a Londra e a New York era quello che riportava a caratteri cubitali: Clapton is God!
Oltre 40 anni dopo, questo immenso chitarrista ed eccelso cantante continua ancora a calcare le scene riscuotendo un enorme successo. Raramente si è visto un musicista tanto talentuoso da rendere in melodia tutte le proprie emozioni, sgorgate da una vita costellata di grandi amori, di pericolosi eccessi e di tragiche scomparse.
La sua importanza nel panorama musicale mondiale è ben testimoniata dal fatto che Eric Clapton è stato introdotto per ben tre volte nella Rock & Roll Hall of Fame: come membro del gruppo The Yardbirds, come membro dei Cream ed anche come musicista solista. Provate a nominarmi qualche altro chitarrista che ha avuto lo stesso onore!
E pensate che da bambino Clapton era addirittura sul punto di abbandonare la musica. A 13 anni ricevette in regalo una chitarra acustica spagnola, ma il suonarla si rivelò una cosa talmente difficile e frustrante che Clapton stava per metterla da parte in modo definitivo; per fortuna il suo grande amore per il Blues lo fece desistere. Armato di grande passione e pazienza, iniziò ad esercitarsi per molte ore al giorno cercando di riprodurre le melodie blues che sentiva col suo registratore; da lì a pochi anni era già diventato il "Dio della chitarra".

eric-clapton-con-blackieLa sua fama è stata talmente grande nel corso di questi anni che Clapton ha spesso contribuito in modo decisivo all’affermazione di alcuni particolari modelli di chitarra elettrica. Nel periodo in cui suonava con i the Yardbirds usava una Fender Telecaster, una Fender Jazzmaster, una chitarra Gretsch 6120 e una Gibson ES-335 del 1964 di colore rosso ciliegia.
Dalla metà degli anni ’60 Eric Clapton iniziò ad usare quasi esclusivamente i modelli Gibson Les Paul, in particolare la Sunburst Standard e la famosissima Gibson SG, tutt’ora in produzione.
Verso la fine del 1969 Clapton iniziò a preferire la Fender Stratocaster. Nel 1970 ne acquistò ben 6 a Nashville, e di queste ne regalò una a George Harrison, una a Pete Townshend e l’ultima a Steve Winwood. Con i pezzi migliori delle restanti 3 creò la sua chitarra più famosa: la “Blackie”, detta amorevolmente così per il suo colore nero. Questa chitarra in seguito è stata venduta all’asta dallo stesso Eric Clapton per finanziare un centro per il recupero dei tossicodipendenti e degli alcolizzati; il ricavato è stato di ben 960mila dollari!

Cerca le Offerte


    Advanced

    Search title & description



Da Vedere!

    eric clapton con blackie

    eric clapton